Personal Style Coach: l’essenza di un abito? La persona che lo indossa
Personal Style Coach: l’essenza di un abito? La persona che lo indossa
giugno 14, 2017
Tendenze SS2017: arrivano i Soundwave tattoos, i tatuaggi sonori
Tendenze SS2017: arrivano i Soundwave tattoos, i tatuaggi sonori
giugno 16, 2017

Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person

Tradotto: come riuscire dedicarsi un’ora tutta per sé prima dell’inizio del delirio quotidiano. (Prima di insultarmi, leggete fino in fondo).

Capisco che per alcune neo mamme sia un’eresia la sola idea di puntare la sveglia un’ora prima quando le ore per notte che il pupo concede sono solo tre o quattro.

A voi, oltre a esprimere tutta la mia stima e affetto, posso assicurare che trattasi di una situazione transitoria e prima o poi (sicuro, matematico) passerà. Perciò salvate questo link e rispolverate l’articolo al momento opportuno.

Per tutte le altre che invece hanno raggiunto un certo equilibrio nel sonno e hanno una routine famigliare avviata, occhi e orecchie aperte perché diventare una morning person è possibile!

Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person

Quali sono i vantaggi di alzarsi un’ora prima (o due per le più temerarie) ?

Infiniti per noi mamme. Un’ora tutta per noi, senza bambini e senza marito, da passare nella tranquillità della nostra casa oppure all’aperto per fare un po’ di jogging. Un’ora per fare una doccia con calma, con scrub, fango e piega ai capelli.

Oppure un’ora per far colazione sedute con la tavola apparecchiata con cura e il libro che non riusciamo a finire di leggere. Un’ora per fare un po’ di yoga in casa o una corsetta all’aperto, o del tempo per lavorare a quel progetto che tanto ci sta a cuore. Sembra un miraggio, ma è possibile. Vediamo come.

Corso di gestione del tempo: datevi un obiettivo

Facciamo un passo indietro. La sera quando siete pronte per andare a dormire, preparate tutto il necessario per l’indomani: vestiti dei bambini, colazione, i vostri vestiti e tutto l’occorrente per la vostra ora “esclusiva”.

Spegnete il vostro smartphone almeno 30 minuti prima di dormire, preferendo agli stimoli luminosi un vecchio caro libro o una rivista. Cercate di dormire 7 ore per notte, perciò regolatevi sull’orario in cui dovete andare a dormire.

Datevi un obiettivo. Qualsiasi sia il tempo che volete “guadagnare” fatelo gradualmente, iniziando ad anticipare la sveglia di un quarto d’ora alla settimana, in modo da averlo raggiunto nell’arco di un mese o poco più.

Il vecchio trucco di quando andavamo alle superiori funziona sempre: lasciate la sveglia dall’altro lato della stanza, in modo da dovervi alzare per spegnerla (se non altro per evitare gli insulti di vostro marito).

Corso di gestione del tempo: concedetevi un premio

Ovviamente, vietato il tasto snooze: lo so che è come una droga e da dipendenza (io sono capace di farlo ripetere anche dieci volte prima di alzarmi) ma una volta che inizierete a farne a meno, avrete svoltato.

Lasciate persiane e tapparelle socchiuse, in modo da far penetrare la luce naturale e iniziare con l’alba il risveglio fisiologico. Appena sveglie bevete subito dell’acqua temperatura ambiente, in un attimo il vostro corpo ricomincerà a mettersi in movimento.

Concedetevi un premio. Eh si, dovete aprire gli occhi contente di alzarvi. Può essere una colazione speciale oppure un’attività particolare, qualcosa insomma che vi faccia balzare giù dal letto molto volentieri.

Corso di gestione del tempo: bastano 21 giorni per prendere una nuova abitudine

La morning person NON salta mai la colazione. Prima suona la sveglia, più lontana è la pausa pranzo, perciò anche il regime alimentare ne deve tenere conto. Alzandovi presto potete anche mangiare qualcosa in più perché avete più ore per smaltirlo durante la giornata.

Avrete il tempo di tostare il pane, preparare una spremuta o un estratto, oppure di schiumare un bel cappuccino e infornare i croissant congelati.

Tenete presente che gli esperti dicono che ci vogliono 21 giorni per prendere una nuova abitudine e altrettanti per perderla. Direi che è un programma fattibile, cosa ne dite?

E quale momento migliore se non l’estate per iniziare questa nuova routine, quando non abbiamo l’abbraccio seducente del piumone caldo? Forza mamme, riprendiamoci il nostro tempo libero!

Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person 2 Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person 3 Corso di gestione del tempo: le dritte per diventare una morning person 4

 

7 Comments

  1. lucia ha detto:

    Davvero molto utile, specie per me che non sono assolutamente una “morning persone”…
    Lucia
    http://legallychic.org/lets-dupe-no-21-ronny-knotted-mules/

  2. Flavia cru ha detto:

    Già mi pesa alzarmi presto … Figuriamoci un’ora prima… anche se mi aspetta una bellissima cosa non ce la posso proprio fare!

  3. Rita ha detto:

    grazie per queste dritte. io sono proprio una morning person: mi piace svegliarmi presto per poi avere più tempo libero al pomeriggio. xoxo rita talks

  4. Ottimi consigli, ci proverò, anche se per me alzarmi presto la mattina è sempre un trauma

  5. La ragazza del tè ha detto:

    Ottimi consigli. Io mi alzo sempre prima per una semplice abitudine.

  6. Grazia ha detto:

    Hai ragione sul risveglio fisiologico e sul porsi obiettivi/premi! Aiuta tantissimo nella positività durante l’intera giornata!:) Grazie per tutti questi consigli!

  7. Giusy ha detto:

    Sembra che questo post sia stato scritto per me! Seguirò questi preziosi consigli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *