Curatex e i benefici della Vitamina E nel nostro bucato
Curatex e i benefici della Vitamina E nel nostro bucato
ottobre 15, 2016
#ThinkPositiveChallenge: 10 piccoli gesti che ci rendono più felici
#ThinkPositiveChallenge: 10 piccoli gesti che ci rendono più felicia
ottobre 18, 2016

La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas?

Sono tornato di recente nel cuore della movida milanese, in Corso Garibaldi 17, per una food experience di qualità nella nuova Brasserie Cafè Restaurant Pourquoi-Pas? (della sua inaugurazione ve ne avevo parlato QUI).

La Brasserie Cafè Restaurant Pourquoi-Pas? è un delizioso angolo parigino nel centro di Milano, progettato nei minimi dettagli ed arredato con gran gusto.

Di recente apertura, ha già tutte le carte in regola per diventare un punto di riferimento importante e luogo di incontro per i milanesi: uno spazio raffinato a qualsiasi ora della giornata dove poter degustare piatti francesi di altissima qualità.

Devo confessare di aver trascorso una serata molto piacevole, ospite di Giancarlo Siola, uno dei soci fondatori di Pourquoi-Pas? e della simpaticissima Barbara Dall’Argine, che della brasserie ne cura gli aspetti della comunicazione.

La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas?

Dopo pochi minuti al Pourquoi-Pas? mi sento già a mio agio: un piatto caldo di Croque monsieur più alcuni appetizer a base di salmone e aringhe annaffiati da un ottimo Cremant. E si parte già col piede giusto.

Leggo il menù ed il mio occhio cade inevitabilmente su un foie gras con pan brioche e chutney di mela verde.

Giancarlo, molto attento alle dinamiche della sala e alle richieste di tutti gli ospiti, si avvicina al nostro tavolo e mi chiede: “Ti piace il foie gras?”. Bingo!!! Dopo Silvan e Tony Binarelli, non pensavo che esistesse ancora qualcuno in grado di leggere nella mente delle persone.

Il foie gras che mi servono si scioglie in bocca, il pan brioche è caldo, scottato perfettamente e ne esalta il gusto mentre il chutney di mela verde è grintoso e piccante al punto giusto.

Piatto promosso a pieni voti per la qualità delle materie prime e decisamente riuscito. Già sazi, Giancarlo ci tiene a farci assaggiare una selezione di formaggi, tutti rigorosamente francesi.

Brasserie Pourquoi-Pas?

L’impiattamento è una vera gioia di emozioni e l’assaggio un’esplosione di sapori: dal più classico roquefort, al robuchon ad un ottimo erborinato di capra e a due particolari tome transalpine, il tutto accompagnato da una coulisse di susine e del miele.

Ad esaltare tutto il nostro percorso culinario due bottiglie di Bordeaux di qualità superiore, che mi hanno messo in seria difficoltà su quale fosse la migliore delle due.

 Ma Giancarlo ed i suoi soci hanno in mente tante altre nuove proposte da offrire alla propria clientela, a partire già da una petit dejeuner: la colazione parigina a base di baguette, burro e marmellate, uova al tegamino o omelette, caffè cappuccino e spremuta da gustare in totale relax sfogliando il proprio quotidiano preferito.

Una proposta molto interessante che esula dalle più consuete (e ormai noiosissime) colazioni standardizzate.

A qualsiasi ora ci andrete, fatevi assolutamente consigliare da Giancarlo: sono certo che come me ci ritornerete presto!

Pourquoi-Pas?, la nuova brasserie nel cuore di MilanoPourquoi-Pas?, la nuova brasserie nel cuore di MilanoPourquoi-Pas?, la nuova brasserie nel cuore di MilanoLa mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas? La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas? 4La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas? 1 La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas? 2 La mia serata parigina alla Brasserie Pourquoi-Pas? 3

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *