Milano Free
Alessia Foglia intervista per MilanoFree.it
dicembre 23, 2016

Alessia Foglia intervista per Original Marines

Intervista per Original Marines

Alessia Foglia intervista per Original Marines

A chi non piace fare shopping? Siete sempre indecise su cosa comprare? C’è chi vi può aiutare a tirar fuori il vostro stile: la personal shopper. Una persona sempre aggiornata sulle ultime tendenze di stagione che possa aiutarci anche a trovare i capi più adatti per il nostro fisico e non solo quelli che ci piacciono!

Abbiamo chiesto ad Alessia Foglia, personal shopper, fondatrice dell’agenzia Styleconsultant e blogger di Nothingtoamend.com, di dare qualche consiglio alle nostre lettrici.

Grazie Alessia di essere qui, vuoi raccontarci come hai deciso di fare la personal shopper?

La passione per la moda me l’ha trasmessa mia nonna che era sarta in un periodo in cui c’era ancora grande attenzione per la confezione dei capi di abbigliamento. Fin da piccola sono stata circondata da tessuti, cartamodelli e macchine per cucire e con il tempo ho realizzato quanto abiti e accessori siano un potentissimo mezzo di comunicazione. Quello che io chiamo il “linguaggio silenzioso dell’immagine”: una serie di codici che parlano di noi e che è importantissimo conoscere per le relazioni personali e professionali. Così ho deciso di fare di una passione una professione e di stare nel mondo della moda a modo mio, aiutando le persone a stare bene con se stesse, ad accettarsi e ad essere soddisfatte del proprio aspetto.

Quali motivi possono spingere una donna (o, perchè no, un uomo) ad affidarsi a te?

I motivi sono diversi ma hanno spesso a che fare con la necessità di trovare una coerenza tra “essere” e “apparire”. Le mie clienti sono spesso ragazze che non hanno ancora un proprio stile e che quindi sono confuse su cosa sia meglio acquistare. Oppure donne che hanno appena affrontato una maternità e che sentono la necessità di tornare in contatto con sé stesse o ancora che non si sentono mai a loro agio negli abiti che acquistano e vogliono capire come valorizzarsi. La moda propone canoni estetici, misure e forme spesso molto lontani dalla realtà ma che nella nostra mente diventano dei fortissimi punti di riferimento ai quali aderire. Questo crea in noi l’idea che se certi abiti non ci stanno bene significa che siamo troppo grasse o che il nostro corpo non è adeguato: un pensiero pericolosissimo che ci fa perdere autostima e fiducia in noi stesse. In realtà non esiste l’abito perfetto in assoluto così come ogni forma fisica può essere piacevole se si impara quali tagli, lunghezze e colori sono adatti a metterla in risalto nascondendo i difetti (che tutte noi abbiamo!) ed esaltandone i pregi.

E’ un’idea comune che consultare un personal shopper possa essere molto costoso, è davvero così?

Questa è una credenza purtroppo molto diffusa ma assolutamente errata. In realtà il servizio di Personal Shopper è assolutamente alla portata di tutti. Ma c’è di più! La consulenza di una Personal Shopper permette di ottimizzare gli investimenti e di spendere meglio. Pensiamo per esempio a quante volte acquistiamo abiti di cui non abbiamo realmente bisogno o che al momento ci piacciono ma che poi non sappiamo come abbinare: tutti capi che sono destinati a rimanere sepolti nell’armadio. La consulenza di una Personal Shopper significa anche ottimizzazione degli acquisti per una massima resa.

Le nostre lettrici sicuramente se lo staranno chiedendo: quali sono i tre colori e i tre capi must have per questo inverno?

Quest’inverno si preannuncia essere più colorato del solito! Spazio infatti ai colori pastello che conviveranno con colori più autunnali come il marsala e il verde bosco. Cosa non può mancare nell’armadio? Un completo giacca e pantalone con stampa tappezzeria (ode agli anni ’70: un graditissimo ritorno!), una gonna a pieghe al polpaccio da abbinare a maglioni di lana pesante (solo se siete alte!) e un paio di stivali sopra al ginocchio.