Prodotti solari: novità Hawaiian Tropic per la protezione di viso e corpo
giugno 15, 2018
antirughe, antirughe naturale, antirughe uomo, buona crema antirughe, contorno occhi antirughe, crema anti age, crema antietà, crema antirughe, crema antirughe efficace, crema antirughe migliore, crema idratante, crema idratante viso, crema per il viso, crema per viso, crema rassodante viso, crema viso antirughe, crema viso idratante, crema viso naturale, creme antietà efficaci, creme lifting, creme naturali per il viso, creme schiarenti viso, creme viso bio, creme viso farmacia, creme viso migliori, creme viso migliori al mondo, detergente viso, idratante viso, le migliori creme antirughe, le migliori creme antirughe in commercio, le migliori creme per il viso, le migliori creme viso, lierac, lierac lift integral, miglior antirughe, miglior contorno occhi antirughe, migliore crema antirughe, migliore crema antirughe 40 anni, migliore crema antirughe 50 anni, migliore crema antirughe in assoluto, migliore crema idratante viso, migliore crema idratante viso farmacia, migliore crema viso, migliore crema viso antirughe, migliore crema viso idratante, migliori creme antirughe farmacia, migliori creme viso antirughe, rilastil antirughe, rilastil crema antirughe, rilastil crema viso antirughe, trattamenti viso, una buona crema antirughe
Creme antiage: la qualità di Linfa Laboratori certificata Made in Italy
giugno 19, 2018

Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza

Mentre scrivo l’articolo di questa settimana, sono reduce da una nottata in bianco al Pronto Soccorso di Pietra Ligure perché a Martina è venuta la gastroenterite.

Perciò fresca, anzi freschissima, di questa spiacevole disavventura inizio con i “consigli di salute” questo breve vademecum di sopravvivenza (per genitori) al mare con i bambini (piccoli).

Vacanze al mare con bambini: mediciniali & Co.

Per quanto possiate essere organizzati e avere la borsa con i medicinali da viaggio sempre pronta e sempre rifornita (io la tengo sempre in bella vista sul fasciatoio), sappiate che non sarà mai abbastanza assortita e che, con ogni probabilità, vi servirà l’unico rimedio a cui non avevate pensato.

Termometro, pomate post puntura, pomate per eritemi, cerottini anti zanzare, antipiretici, suppostine di glicerina… e oggi aggiungo bustine di sali minerali da sciogliere in acqua (indispensabili in caso di gastroenterite… e secondo voi io le avevo con me? Ovviamente no).

Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza: Gonfiabili, palle e racchettoni

Molti stabilimenti balneari hanno le loro regole in materia in modo che vengano rispettate le esigenze di tutti.

I bambini piccoli si intrattengono con poco, mentre quelli più grandicelli sono più complessi da gestire in spiaggia. Visto che sono fresca di maternità e ho passato la maggior parte della mia vita senza figli, sono ancora della parrocchia che i bambini in spiaggia non devono disturbare.

Perciò mi prodigo con mille tentacoli per cercare di bloccare sul nascere ogni pianto immotivato e capriccio. Ci divertiamo a travasare secchielli di acqua, a costruire degli abbozzi di castelli (anche se sembrano più torte) e a raccogliere i sassi (a Pietra Ligure ci sono quelli, sarebbe più poetico raccogliere le conchiglie, lo so).

Un giochino #santosubito ed economico sono le bolle di sapone: voi state sedute sulla sdraio, soffiate e i bambini rincorrono divertendosi le bolle e stancandosi un sacco.

Qualcuno ha detto gonfiabili? La mamma 3.0 segue tutti i trend di Instagram in materia di creature mostruose da piazzare in acqua.

Con i flamingos (o fenicotteri che dir si voglia) ci abbiamo fatto l’estate scorsa, questo è l’anno indiscusso dell’unicorno. Farete comunque la vostra bella figura anche con il classico cigno o la più tropicale ananas galleggiante. Parola d’ordine: sobri domani.

Vacanze al mare con bambini: matching outfit

Sapete che adoro il matchy matchy, ma questa volta non parlo di gemellitudine, ma di abbinamenti tra mamme e papà e il proprio minime. Se vestirsi uguali ai propri figli può essere un po’ difficile (anche se ci sono diversi marchi che propongono linee identiche di abbigliamento per mamma e bambina), con il beachwear è molto più facile e, se vogliamo, scanzonato e ironico.

Il primo marchio che mi viene in mente quando penso ai costumi da bagno coordinati è senza dubbio MC2 Saint-Barth. Conosciutissimo per i coordinati papà/bambino, non si tira indietro anche per la moda femminile, perciò tutta la famiglia può trovare il suo costume preferito.

Anzi, c’è proprio una sezione del sito che si chiama Collezione Famiglia dove troverete tutto quello che fa per voi. Imperdibile la stampa con le foglie di banano, così come quella con le paperette.

Ma il mio coordinato preferito rimane quello dedicato ai boxer di Topolino, per i maschietti – grandi e piccoli – di casa.

Vacanze al mare con bambini: protezione solare

Sempre e comunque! Io la uso anche in città. Solo SPF50 e vanno bene un po’ tutte le marche, io in genere i solari per i Twins li compro in farmacia e quest’anno stiamo usando La Roche Posay. Nonostante il fattore praticamente totale, i gemelli hanno preso un colorito dorato delizioso!

E dopo il sole, uso una crema molto ricca alla vitamina E (un po’ difficile da trovare, si chiama Kutisen e va bene anche per le dermatiti atopiche).

Ho ancora quindici giorni di mare con i vivacissimi Twins e i nonni: dovesse capitare ancora qualcosa, sarete i primi a saperlo perchè aggiornerò la lista degli indispensabili da farmacia.

Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza 7 Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza 6 Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza 3 Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza 2 Vacanze al mare con bambini: vademecum di sopravvivenza 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *